Roberto Vecchioni: «Lo studio classico da senso alla vita»

Il 17 febbraio 2018 è apparsa un’intervista sul Corriere della seraMilano di Matteo Speroni al professor Roberto Vecchioni sull’utilità dello studio delle materie umanistiche. Riteniamo assai attuale il tema, in un momento in cui gl’interventi scriteriati dei vari Ministri della Pubblica (dis)Istruzione hanno sempre più demolito l’impalcatura liceale a favore della promozione d’Istituti tecnici, i quali probabilmente forniranno dei bravi professionisti, certamente dalla scarsa dimensione umana.

Le origini della nostra esistenza sono state completamente dimenticate dall’attuale imperante società tecnologica, che rende tutto piatto, uguale, omologato; forse è davvero necessario, attraverso lo studio delle discipline classiche, riscoprire da dove veniamo, per poter descrivere un futuro a dimensione d’uomo.

La cultura umanistica, nell’immaginario edificio della costruzione dell’uomo, ha la sua presa sull’armonia, carattere mancante all’odierna società, che crea nell’uomo la giusta dimensione, al fine di maturare i suoi ancestrali bisogni. Ed allora, ogni domanda potrebbe trovare la giusta risposta, poiché la dimensione classica offre le opportunità all’uomo, perché trovi se stesso in un mondo, viceversa, costruito  per renderlo infelice.

https://milano.corriere.it/notizie/cronaca/18_febbraio_18/milano-vecchioni-boom-liceo-lo-studio-classico-da-senso-vita-13ecd3f6-140f-11e8-93af-70bfe0994910.shtml

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close