«La notte sono molto triste nel mio letto solo». Lettera di Gabriele D’Annunzio a Natalia De Goloubeff

«Cara piccola, ho trovato qui gran freddo e il mio raffreddore è peggiorato. Una notte, dopo la rappresentazione di «Sumurun», restai due o tre ore in un restaurant con Reinhardt, Kloster, Vollmoeller ecc.; e l’orribile fumo del tabacco mi irritò la gola in modo che per due giorni non ho potuto parlare. Sono triste e … Continua a leggere «La notte sono molto triste nel mio letto solo». Lettera di Gabriele D’Annunzio a Natalia De Goloubeff