Il mito di Vesta

Omero (VIII secolo a. C.)

Il nome Vesta fu attribuito a due specifiche deità: la madre di Saturno detta anche Pale, e la di lui figlia. Omero scrisse che alla seconda si offrissero dei sacrifici per la protezione delle case, essendo la dea preposta alla fabbricazione.

La dea era rappresentata impugnante una fiaccola accesa in forma di lancia colla mano destra, ed una patera colla sinistra. In un altro monumento, è ritratta con abito di matrona ed, al posto della fiamma, avrebbe una lampada.

Aristocrito affermò che dopo la vittoria di Giove sui Giganti, il padre degli dei concesse, su sua richiesta, il dono della castità perpetua.

Quinto Orazio Flacco (65 a. C. – 8 a. C.)

Quinto Flavio Orazio le attribuì l’Elemento Fuoco, secondando l’attribuzione che Orfeo le indicò quale abitante della regione del fuoco.

I Romani conservavano nel vestibolo della propria abitazione una fiamma sempre accesa, in onore della dea.

In Corinto, fu innalzato un tempio in suo onore, completamente spoglio di statue, mentre presso un altare si compivano i sacrifici davanti ad una grande fiamma, che i Romani tenevano in grande considerazione. Infatti, qualora si fosse estinto, sarebbe stato presago di malaugurio, quindi, al fine di ripristinare l’ordine, si compivano molte gesta di espiazione in onore della dea. La nuova fiamma sarebbe stata accesa – secondo quanto scritto da Plutarco – raccogliendo del materiale infiammabile, ponendo all’interno di un vaso, che sarebbe stato esposto al sole. Ogni primo giorno di Marzo, il Fuoco poteva essere riattizzato.

Numa Pompilio (753 a. C. – 673 a. C.)

Numa Pompilio le fece erigere un tempio quasi in forma di sfera, significando come al centro vi fosse il Fuoco, che Plutarco intitolava a Vesta. Agli uomini era vietato l’accesso durante le ore notturne, mentre, al contrario, potevano visitarlo alle luci del giorno ad esclusione della parte interna.

Le furono attribuiti i titoli di Santa, Felice, Eterna, Antica, Madre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close