Agostino. «Commento al Vangelo di Giovanni». In principio era il Verbo, e il Verbo era presso Dio, e il Verbo era Dio

Il teologo riflette sulla necessità di «elevarsi all’intelligenza spirituale», al fine di staccarsi dalla materialità, di cui l’uomo vive e quindi incapace ed incolto a penetrarne la più intima essenza. Non tutti gli uomini sono in grado di capire, e così egli ricorda «multi sunt vocati, pauci vero electi1», fornendo così una visione coerente nel cammino spirituale, in cui ognuno riflette la sua personale, soggettiva potenzialità, poiché «ciascuno riceva secondo la propria capacità».

Agostino è consapevole che nessuno sia in grado di parlare con sufficienza chiarezza dell’Oltre, il quale – fenomeno metafisico – non può essere descritto nei ristretti perimetri della anche più nobile intellettualità. L’uomo è quindi confinato nella sua finitezza ed anche se fosse ispirato, egli non potrebbe giungere a spiegare l’essenza dell’Essere, e Giovanni «disse ciò che un uomo poteva dire».

Agostino paragona simbolicamente l’Evangelista ad un monte, dove regna la pace, perché luogo per le «anime elevate», le quali ricevono la luce della Sapienza da distribuire a coloro che sono sui «colli», luogo delle «anime infantili», sotto forma di giustizia. Egli determina ancora una volta una drastica selezione tra coloro che sono a contatto col Vero, a differenza dei Profani, che non sono stati ammessi nel Tempio e quindi alla possibilità di un reale avvicinamento colla divinità, che – ricordiamo – ha sede all’interno di noi. La trasmissione tra il Divino e l’uomo avverrebbe attraverso la contemplazione della Sapienza nel grado in cui sia «concesso al cuore dell’uomo di raggiungere ciò che occhio non vide, né orecchio udì, né mai entrò in cuore di uomo».

La parola è perduta, il legame è spezzato a causa della caduta, per cui è concesso all’uomo solo di rintracciare brandelli di verità e di luce. Ricorrendo alla sapientia cordis, l’uomo vive il processo d’elevazione verso il proprio sé superiore, aprendosi all’aspetto mercuriale, o secondo Agostino, rintracciando quella divinità che è in noi, poiché è scritto che siamo «dei e tutti figli dell’Altissimo2». L’uomo deve guardare al «monte» non quale luogo di verità, ma attraverso il monte giungere a percepire la verità.

Assai significativa anche l’espressione che Agostino usa nel voler significare il passaggio della Verità da Cristo a Giovanni, che sarebbe avvenuta in soluzione liquida nel travaso da cuore a cuore, simboleggiando, ancora una volta, il cuore quale ricettacolo per una conoscenza superiore.

La comunicazione invece tra uomo ed un suo simile avverrebbe attraverso l’uso dell’orecchio, cui sarebbe dedicato l’ascolto anche di tutto ciò che confligge nei retrivi sentieri dell’Ego, poiché «le parole che noi pronunciamo percuotono l’aria, e poi si disperdono»; esse perdono valore e rimangono ciò che sono: parole.

Ciò che uscirebbe dall’uomo è il «suono», atto a pronunciare la parola, la quale resterebbe nell’intimo, capace di generare emozione in chi ascolta. Quindi, mentre il «suono» parla all’orecchio, il significato della parola parla allo spirito; è un invito a ben considerare diviso ciò che è tradotto in parola – suono, da ciò che la parola vuole esprimere. Pronunciando la parola Dio, pensiamo «alla realtà suprema, che trascende ogni mutevole creatura, materiale e spirituale» e pensando al suo significato, siamo investiti dalla presenza di Dio.

Quindi, Agostino invoca che l’uomo sia direttamente trasmesso colla Verità, senza alcun intermediario, perché Dio possa riempire il nostro cuore. Tutto ciò è assai significativo sul ruolo riservato alla casta sacerdotale di qualsiasi confessione.

.

 (1) Matteo, 22 – 14

(2) Salmo 81 – 6

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close